menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuseppe Berlino, consigliere comunale

Giuseppe Berlino, consigliere comunale

Giuseppe Berlino cinematografico: «Salvate il soldato Marsiglia»

Duro intervento politico da parte del consigliere comunale de "La Tua Città": «Provo un sentimento di delusione vedendo i nomi dei nuovi assessori, mi dispiace che non siano stati scelti per le loro professionalità, ma per fare spazio a Franco Marsiglia»

A fine consiglio comunale, dopo il discorso del presidente pro tempore Alessandra Belletti, il giuramento del sindaco Siria Trezzi, le elezioni della presidenza del consiglio comunale e la nomina dei tre consiglieri comunali ripescati, c'è stato spazio per gli interventi politici.
 

Particolarmente gustoso è stato quello del consigliere comunale Giuseppe Berlino de "La Tua Città": «Ho notato un certo feeling tra il consigliere Natascia Magnani (Pd) ed Enrico Zonca (Pdl) nei discorsi in aula. Ora vedo tra gli assessori Gianfranca Duca e capisco che questo feeling ci sarà».
 

Continua Berlino: «Provo un sentimento di delusione vedendo i nomi dei nuovi assessori: quando Siria Trezzi è riuscita a imporsi nei confronti di Luca Ghezzi (il pupillo dell'ex sindaco Daniela Gasparini) ho pesanto che la rotta si stesse invertendo, nei modi e nelle scelte».
 

L'affondo di Berlino: «Ma ora devo dire che il primo atto non va certo nell'ottica che io auspicavo: parafrasando il film "Salvate il soldato Ryan" si può chiamare quello che è successo "Salvate il soldato Marsiglia" (Franco Marsiglia, ripescato come consigliere comunale, ndr). Infatti lo rivediamo per la seconda volta consecutiva si è riusciti a salvare il segretario cittadino del Pd. Quattro anni dopo è successa la stessa cosa e mi spiace che l'abbia fatta Siria Trezzi che in campagna elettorale parlava di discontinuità».
 

Incalza Berlino: «E' evidente come siano stati nominati quattro assessori del Pd per potere far spazio al consigliere Franco Marsiglia; mi spiace che questi assessori non siano stati scelti per le loro professionalità, ma per una scelta dettata solo ed esclusivamente per fare spazio a qualcun altro. Questo è il limite della scelta di questa giunta».

La chiosa: «Non faremo sconti a nessuno, valuteremo nel merito qualunque sua scelta e lo faremo in maniera scevra da condìzionamenti ideologici e politici. Enrico Zonca parla di bassa affluenza e di calo dei consensi? Noi de "La Tua Città" siamo soddisfatti dei risultati ottenuti per una lista nata soltanto a marzo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Il calcolatore che stima quando sarà il tuo turno per il vaccino anti-covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento