Cinisello Balsamo Via XXV Aprile

In bici da casa a scuola, siglato un accordo per la sperimentazione con cinquecento studenti

La nuova sperimentazione coinvolgerà 500 studenti, ovvero 32 classi della scuole primarie e secondarie di I grado di Cinisello Balsamo che, a partire dalla prossima primavera, utilizzeranno il mezzo a due ruote per il tragitto da casa a scuola e viceversa

Utilizzare la bicicletta per recarsi a scuola, ma anche sapersela cavare con le piccole riparazioni quando si guasta. E' il contenuto della nuova sperimentazione che coinvolgerà 500 studenti, ovvero 32 classi della scuole primarie e secondarie di I grado di Cinisello Balsamo che, a partire dalla prossima primavera, utilizzeranno il mezzo a due ruote per il tragitto da casa a scuola e viceversa.

A ciò si aggiunge anche la creazione di una piccola ciclo-officina presso l'istituto Mazzini gestita dagli studenti che si renderanno disponibili per insegnare i trucchi del mestiere ad altri compagni delle secondarie di primo grado.

Il progetto si chiama "Bike for Life", ed è un intervento di mobilità leggera che è stato inserito nel "Piano Territoriale degli Orari" della città di Cinisello Balsamo, un documento redatto da tempo che verrà aggiornato e integrato grazie alla sottoscrizione di un accordo di collaborazione tra il Comune di Cinisello Balsamo e la Regione Lombardia che ha permesso di ottenere un finanziamento.

Gli alunni conseguiranno il "Patentino del ciclista" e verrà loro consegnato in dotazione un caschetto obbligatorio. Saranno chiamati a collaborare anche soggetti esterni alla scuola: le famiglie, la polizia locale, il settore ecologia del Comune, gli enti parchi, i commercianti, la Fiab (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) e le associazioni di ciclisti del territorio.

Proprio con questi soggetti si studieranno dei percorsi per la sperimentazione dei ciclobus: tragitti casa-scuola sicuri, dei percorsi per visitare i parchi storici in bicicletta o per raggiungere i luoghi di intrattenimento in bici.

Patrizia Bartolomeo, assessore alle pari opportunità, spiega: «ll progetto "Bike for life" punta alla promozione dell’utilizzo "consapevole" della bicicletta da parte dei più giovani e degli studenti nei percorsi casa-scuola, ma anche per raggiungere luoghi di svago come i parchi, le palestre, oppure gli spazi adibiti allo studio, al tempo libero e ad iniziative culturali quali il Pertini».

Chiude l'assessore: «Altro importante obiettivo sarà quello di educare i ragazzi e le ragazze all'uso delle bici “in sicurezza” e all'autonomia negli spostamenti».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In bici da casa a scuola, siglato un accordo per la sperimentazione con cinquecento studenti

MilanoToday è in caricamento