Cinisello Balsamo Cinisello Balsamo / Via Giuseppe Parini

Ruffa e Tarantola: «I cantiere delle ciclabili sono nostri progetti che si realizzano oggi»

E' scattato nei giorni scorsi il grande cantiere delle piste ciclabili che prevede la costruzione di un percorso dedicato esclusivamente alle biciclette che da via Parini arriverà fino al capolinea della M1 Bettola. A spiegarne il percorso e a rivendicarne la paternità è il PD

Il consigliere comunale del PD Marco Tarantola e l'ex assessore Ivano Ruffa

E' scattato nei giorni scorsi il grande cantiere delle piste ciclabili che prevede la costruzione di un percorso dedicato esclusivamente alle biciclette che da via Parini arriverà fino al capolinea della M1 Bettola.

A spiegarne il percorso e a rivendicarne la paternità è il Partito Democratico che lo fa attraverso il suo consigliere comunale Marco Tarantola e l'ex assessore Ivano Ruffa.

Così Tarantola che parla in un video registrato in via Ariosto: «Parte il cantiere per realizzare il primo tratto della pista ciclabile in sede protetta, che si collega a quella già presente su viale Togliatti, che portetà fino alla piazza, al Pertini e poi proseguirà oltre fino ad arrivare all'Auchan e alle fermate delle metropolitane. Questi sono cantieri che partono adesso, ma sono progetti della precedente amministrazione comunale».

Questo progetto prevede quindi una pista ciclabile che da via Parini prosegue lungo via Ariosto, si immette su via XXV Aprile, passa dal centro culturale il Pertini, dall'area-feste di via Carmelita De Ponti e dal parco Canada. Da qui in poi scatta un altro progetto di pista ciclabile (che verrà realizzata da Auchan) che raggiungerà il capolinea della M1 Bettola.

L'ex assessore Ivano Ruffa spiega: «Questo è un progetto importante, un investimento di 863.000 euro che ha fatto la nostra amministrazione comunale, grazie anche a un finanziamento europeo (500.000 euro, ndr) a cui abbiamo aderito tramite un bando regionale».

Prosegue Ruffa: «E' una ciclabile di attraversamento est-ovest della città che congiunge tutte le altre piste ciclabili. Si collega inoltre alla rete delle ciclabili regionali fino ad arrivare anche ad area Expo».

Ruffa chiude: «Ora la sfida è quella di ridefinire il piano parcheggi visto che queste piste ciclabili vanno a togliere diversi posti auto. C'è da ragionare su come ridefinire i parcheggi, sulle zone disco o i parcheggi a pagamento o per i residenti. Questa è una sfida che lanciamo all'amministrazione che c'è in carica adesso». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruffa e Tarantola: «I cantiere delle ciclabili sono nostri progetti che si realizzano oggi»

MilanoToday è in caricamento