menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Martino: «Solidarietà a Kyenge e Carfagna», Ghilardi: «Mi dissocio»

Nel consiglio comunale di Cinisello che si è svolto lunedì 15 luglio Martino del Pd ha espresso solidarietà per la scuola "Socrate", per il ministro Kyenge e per Mara Carfagna. Ghilardi della Lega: «Mi dissocio da Calderoli»

Nel consiglio comunale di Cinisello Balsamo che si è svolto nella serata di lunedì 15 luglio si è trattato soltanto il primo punto dell'ordine del giorno, mentre gli altri, vista l'avvicinarsi della mezzanotte, saranno discussi mercoledì 17 luglio (sempre alle ore 20.45).

Un solo punto, ma tanti spunti caldi sono emersi e l'assemblea è finita anche in bagarre con un forte dissidio di opinioni tra il sindaco Siria Trezzi e il consigliere comunale (ed ex candidato sindaco del centrodestra) Enrico Zonca della lista civica "Cittadini Insieme".

Ma andiamo con ordine. Il consiglio comunale è iniziato con gli interventi preliminari di tre consiglieri comunali.

Del primo (quello di Ciro Cesarano del Pdl su Rom e Isee) abbiamo già detto in precedenza, a seguire ha preso la parola Riccardo Visentin del Pdl (che ha parlato di problemi di mobilità per i disabili cinisellesi), infine a chiudere c'è l'intervento del consigliere Raffaele Martino del Pd.

Questi in primis ha voluto ricordare i consiglieri comunali della passata legislatura che ora non sono più presenti in consiglio, ringraziandoli per il loro operato. Inoltre aggiunge: «Vorrei esprimere la solidarietà mia e del Pd al liceo classico "Socrate" di Roma, che è stato vittima di un fatto grave. Tra la notte di venerdì e sabato buona parte della scuola stata sottoposta a incendio doloso che ho provocato gravi danni alla struttura. Ricordo che nella scuola "Socrate" spesso di parla di legalità».

E continua citando il ministro dell'istruzione Maria Chiara Carrozza: «La scuola deve rimanere un luogo sicuro, di crescita culturale e sociale». Poi passa al "caso Kyenge": «Sono state pronunciate delle parole ignobili dal vice presidente del Senato Roberto Calderoli nei confronti di un ministro della repubblica italiana. Se convivenza civile significa accettare la diversità, quelle parole non possono che trovare la nostra condanna. Solidarietà al ministro Kyenge e a Mara Carfagna, soggetta a ripetuti attacchi su Facebook».

A tal proposito prende la parola il consigliere comunale della Lega Nord Giacomo Ghirardi: «Prendo spunto dalle parole di Martino per dissociarmi dalle parole dell'onorevole Calderoli. Ricordo comunque che ha chiesto scusa pubblicamente, io prendo le distanze, ma andiamo avanti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento