rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cinisello Balsamo Cinisello Balsamo / Piazza Antonio Gramsci

25 aprile con polemica, cittadini e opposizione indignati, Trezzi replica

Cittadini indignati e opposizioni politiche sul piede di guerra dopo la scelta dell'amministrazione comunale di omaggiare una quarantina di defunti quest'anno contro i circa centoventi degli anni scorsi

Festa del 25 aprile scandita da polemiche a Cinisello Balsamo. Cittadini indignati e opposizioni politiche sul piede di guerra dopo la scelta dell'amministrazione comunale di omaggiare una quarantina di defunti quest'anno contro i circa centoventi degli anni scorsi.

A prendere le difese dei cittadini indignati ci pensa il consigliere comunale Giuseppe Berlino de La Tua Città: «Scelta grave e irrispettosa che dimostra ancora una volta la pochezza istituzionale e ineguatezza politica di questa giunta senza nè arte nè parte».

Chiude Berlino: «Spendiamo e sperperiamo centinaia di migliaia di euro per scelte astruse e poi si cerca di risparmiare qualche centinaia di euro per i fiori».

Arriva a stretto giro la replica del sindaco Siria Trezzi che spiega la scelta: «E' assurdo scatenare polemiche anche su un tema come questo: quest'anno è stata fatta la scelta di mettere i fiori ai partigiani per il 25 aprile, mentre gli altri caduti (i militari, ndr) li avranno nella ricorrenza del 4 novembre».

Alcuni cittadini non ci stanno, c'è chi non si dice d'accordo «su questa separazione in quanto tutti sono morti per un ideale comune» e c'è chi invece contrattacca come il consigliere Berlino: «Dopo la figuraccia doveva pur correre ai ripari e inventarsi questa soluzione. Dimostrano ancora una volta che questa festa se la sentono solo loro, una ricorrenza di proprietà di pochi eletti, una vergogna senza fine».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

25 aprile con polemica, cittadini e opposizione indignati, Trezzi replica

MilanoToday è in caricamento