menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Edicolatino prima dell'incendio

Edicolatino prima dell'incendio

Raccolta fondi per l'edicolante: «Grazie, li donerò alla parrocchia»

Il primo giorno della raccolta sarà domenica 2 marzo, in mattinata, davanti alla chiesa San Giuseppe, proprio vicino al chiosco "Edicolatino" bruciato: «Grazie, ma mi rialzerò comunque e ricostruirò il mio chiosco»

I rilievi fatti da carabinieri e vigili del fuoco in seguito all'incendio che ha colpito l'edicola di Riccardo Latino nel quartiere Borgomisto a Cinisello Balsamo hanno dato ormai i propri frutti.

Come si pensava non c'è stato nessun atto doloso, ma la causa della scintilla, partita da un apparecchio elettronico presente nel chiosco, che ha fatto divampare le fiamme è stato un cortocircuito.

Addio quindi a "Edicolatino" e al lavoro di Riccardo Latino? Sembra proprio di no, si per la forte volontà di ricominciare da parte dell'edicolante ventinovenne, sia perché è nata tra i cittadini del rione una raccolta fondi per aiutarlo.

Il primo giorno della raccolta sarà domenica 2 marzo, in mattinata, davanti alla chiesa San Giuseppe, proprio vicino al chiosco "Edicolatino" bruciato.

L'edicolante, venuto a conoscenza della raccolta fondi però, ha declinato, come ha raccontato su il Giorno: «I soldi raccolti li donerò alla parrocchia che ha il polso della situazione del quartiere, io mi rialzerò comunque e ricostruirò il mio chiosco».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Isolata in Lombardia una nuova (e rarissima) variante di covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento