menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno scatto durante l'attività della missione cooperativa

Uno scatto durante l'attività della missione cooperativa

Un tecnico informatico del Comune in missione cooperativa in Africa

Lo scopo della missione a Niamey a cui ha partecipato il tecnico la scorsa settimana è stato quello di predisporre il materiale che i componenti dei vari partner hanno esposto nel seminario di chiusura del progetto

Il Comune di Cinisello Balsamo non rinuncia alla Cooperazione internazionale e, in tempi di ristrettezze economiche, mette a disposizione non fondi, ma risorse professionali, così da non gravare sul bilancio pubblico.

La scorsa settimana un tecnico comunale, esperto in informatica, è partito alla volta di Niamey, capitale del Niger, insieme a una delegazione di specialisti, funzionari e amministratori delle province di Torino e Milano e dei Comuni di Cernusco sul Naviglio e Locate Triulzi.

Una decina di persone in tutto che ha partecipato al progetto denominato “INS”, promosso dal Fondo Provinciale Milanese e finalizzato allo sviluppo delle capacità delle autorità locali del Niger e del Senegal nella gestione delle proprie risorse e dei servizi di base.

Dal 2003, infatti, Niger e Senegal hanno messo in atto un sistema di controllo degli "Obiettivi del Millennio" nella lotta alla povertà.

L’accesso da parte della popolazione alle infrastrutture e ai servizi di base (acqua potabile, depurazione, salute, istruzione, rifiuti, trasporto pubblico) è una questione su cui le autorità locali stanno giocando un ruolo fondamentale.

Tuttavia soffrono per la debolezza dei budget pubblici e per le difficoltà di gestione del sistema fiscale.

L’obiettivo del progetto è stato quello di rafforzare le conoscenze delle autorità locali delle città di Niamey (Niger) e Louga (Senegal) sull’utilizzo di strumenti di controllo dati, allo scopo di applicare una fiscalità  locale equa e completa.

Nel concreto si è trattato, dunque, di creare un sistema fiscale, avvalendosi anche del supporto di un programma di geolocalizzazione (GIS) per mappare le realtà di commercio, a cui si è aggiunto il percorso di formazione del personale pubblico senegalese e nigeriano. Progetto che ha avuto un costo complessivo di circa 1 milione di euro.

cooperazione internazionale 1-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento