Cinisello Balsamo Via Luigi Pecchenini

Prenota una casa-vacanza inesistente, donna truffata di 800 euro, coppia denunciata

L'episodio è capitato a Cinisello dove una donna di 42 anni ha fatto una denuncia ai carabinieri per una truffa subita a seguito di un affitto di una casa-vacanze poi rivelatasi inesistente. 800 euro la caparra sottratta, rintracciati e denunciati i due truffaldini

D'estate un classico sono i tentativi di raggiro sugli affitti delle case vacanze

Tempo di vacanze e in molti sono in cerca di una casa per passare le ferie estive, ma qualcuno incappa anche nelle truffe informatiche.

L'ultimo episodio è capitato a Cinisello Balsamo dove una donna di 42 anni ha fatto una denuncia ai carabinieri per una truffa subita a seguito di un affitto di una casa-vacanze poi rivelatasi inesistente.

L'alloggio prenotato dalla donna, con una cospicua caparra di 800 euro tramite pagamento con PostePay, avrebbe dovuto trovarsi a Marina di Cattolica, ma in realtà i due truffatori accusati del raggiro non avevano nessuna abitazione da affittare.

I carabinieri si sono subito messi sulle tracce dei malviventi, riuscendo a risalire alle identità: si tratta di un uomo di 52 anni e di una donna di 33 anni, entrambi denunciati con l'accusa di truffa.

Le avvertenze sugli acquisti online sono sempre le stesse: acquistare solo su siti affidabili e da venditori referenziati, cercando di evitare cospicue somme di denaro consegnate in anticipo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prenota una casa-vacanza inesistente, donna truffata di 800 euro, coppia denunciata

MilanoToday è in caricamento