Cologno Via Papa Giovanni XXIII

Spara a un gruppo di giovani sotto casa nella notte: arrestato

L'uomo ha usato una pistola rubata. Un giovane è rimasto ferito

Le armi sequestrate

Infastidito dagli schiamazzi di un gruppo di giovani in un parco nei dintorni di casa sua, un pregiudicato di cinquant'anni è uscito sul balcone al primo piano e ha esploso tre colpi di pistola al loro indirizzo. E' questa la dinamica di un episodio accaduto dopo la mezzanotte di sabato 8 luglio a Cologno Monzese, in via Papa Giovanni XXIII, che avrebbe potuto sfociare in tragedia.

Tutto sommato lieve il bilancio: un 27enne ferito di striscio alla schiena e medicato al San Raffaele. A quanto si apprende, il gruppo era composto da otto giovani. Probabilmente stavano parlando a voce alta, seduti su una panchina, e questo ha infastidito il residente.

L'autore del gesto è stato arrestato per tentato omicidio: i carabinieri di Cologno lo hanno raggiunto a casa sua dopo avere ricostruito la traiettoria degli spari. E non è tutto: il cinquantenne ha utilizzato una pistola una calibro 7,65 risultata rubata nel 1995, per cui è stato accusato anche di ricettazione e detenzione illecita di armi. Ora è nel carcere di Monza.

In casa all'uomo - che vive con gli anziani genitori - gli sono state trovate anche le munizioni per l'arma, due pistole softair di libera vendita e circa 45 grammi di hashish oltre ad un bilancino di precisione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spara a un gruppo di giovani sotto casa nella notte: arrestato

MilanoToday è in caricamento