rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Rozzano Rozzano

Arrestati infermieri, ricattavano un rappresentante con foto osè

Due giovani praticanti in un ospedale di Rozzano hanno tentato di estorcere denaro ad un rappresentante. La vittima veniva ricattata con foto che lo ritraevano in situazioni compromettenti

Due giovani infermieri con la complicità di un amico fotografo, hanno tentato un'estorsione ai danni di un rappresentante violando il suo privato e ritraendolo in compagnia dell'amante. L'uomo, tuttavia, non ha ceduto alle minacce e ha deciso di denunciare il tutto ai carabinieri.

I colpevoli del ricatto sono due infermieri, ancora studenti praticanti, in un ospedale di Rozzano, subito individuati e arrestati dalle forze dell'ordine. Si tratta di un ventiquattrenne e della sua fidanzata di 23, mentre l'amico fotografo, quello che ha realizzato gli scatti, è un ventunenne denunciato in concorso per lo stesso reato.


Secondo quanto spiegato dai carabinieri della compagnia di Corsico, il rappresentante, sposato e con figli e residente in Friuli, aveva con il giovane infermiere una relazione che si trascinava da tempo. Alcuni giorni fa è stato attirato a Milano con la prospettiva di un incontro e invece è scattata la trappola: dalla finestra dell'appartamento del ragazzo il suo amico fotografo ha scattato le foto ai due. Ci ha poi pensato la ragazza, con telefonate fatte sotto falso nome, a chiedergli 3 mila euro per non fare arrivare quelle foto che lo ritraevano in una città in cui non doveva trovarsi quel giorno, fino a casa sua.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestati infermieri, ricattavano un rappresentante con foto osè

MilanoToday è in caricamento