rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Attualità

La Chiesa di Milano ha aperto uno "sportello" per le vittime di abusi dei preti

L'iniziativa di Delpini: "Nessuno si senta abbandonato"

Dalla parte delle vittime. La chiesa di Milano, con un decreto firmato dall'Arcivescovo Mario Delpini, ha creato il "servizio di ascolto del referente diocesano per la tutela dei minori". Si tratta, spiegano dalla diocesi meneghini, di "un nuovo strumento per prevenire e contrastare gli abusi a danno dei minori e delle persone vulnerabili". 

Il servizio avrà il compito di offrire "prima accoglienza e ascolto di coloro che si dichiarano vittime di abusi in ambito ecclesiale, avvenuti nel passato o attuali, così come delle persone che sono a conoscenza di una situazione di presunto abuso in ambito ecclesiale".

"Invochiamo lo spirito che illumini la nostra chiesa - ha detto l’Arcivescovo in occasione della giornata nazionale di preghiera, annunciando la creazione del nuovo 'sportello' -. Ci insegni le vie per prenderci cura delle vittime degli abusi perché nessuno si senta abbandonato. Ci ispiri a rendere sempre più adeguati gli strumenti di formazione e prevenzione che nella nostra Diocesi prendono forma più precisa e articolata".

E rivolgendosi in particolare alle vittime, ha sottolineato: "Invochiamo lo spirito che scenda nel cuore di chi soffre e sia medicina per le ferite. L’abuso sui piccoli, sui minori, sui fragili è un dramma che lascia ferite profonde, forse inguaribili. Le vittime di abusi sono ferite nella loro più profonda intimità, nella stima di sé, nella fiducia nella vita, nella spontanea aspettativa di ricevere bene dagli adulti che stanno vicini".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Chiesa di Milano ha aperto uno "sportello" per le vittime di abusi dei preti

MilanoToday è in caricamento