rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Il Palasharp diventa una struttura permanente

Non più una concessione per il Palasharp, ma una gara pubblica per la sua assegnazione. Approvate dalla giunta le nuove linee guida per la trasformazione del palazzotto in una struttura permanente

Per il Palasharp non più concessione di costruzione e gestione, ma diritto di superficie a titolo oneroso a seguito di gara pubblica. La Giunta comunale ha approvato le nuove linee di indirizzo per la trasformazione del Palasharp in una struttura permanente sull’area di via Sant’Elia e via Padre Salerio che ospiterà eventi di livello nazionale e internazionale legati a tempo libero: spettacoli teatrali e musicali, manifestazioni culturali, congressi, convention e fiere.

Alla delibera di indirizzo approvata farà seguito un provvedimento del Consiglio comunale che dovrà esprimersi sui criteri per la definizione del diritto di superficie e del bando di gara che servirà a individuare l’investitore che progetterà, realizzerà e gestirà l’opera.

Il diritto di superficie avrà una durata non inferiore a trent’anni e il suo corrispettivo base sarà definito dall’Agenzia del territorio. Al momento la gestione del Palasharp è affidata alla società Divier Togni 2 con una concessione che scadrà il 16 settembre 2010.

“Con queste nuove linee guida – spiega l’assessore allo Sport Alan Rizzi – il Comune potrà rinnovare una struttura dedicata a eventi legati al tempo libero costruendo un nuovo impianto, moderno e capiente, in un’area priva di strutture di questo tipo. La scelta del diritto di superficie come strumento di trasformazione del Palasharp, al posto della concessione, lascerà al Comune il compito di regolare la realizzazione della struttura e la tipologia di attività da ospitare, lasciando costruzione e gestione all’investimento dei privati, senza oneri per l’amministrazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Palasharp diventa una struttura permanente

MilanoToday è in caricamento