Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Segnano / Viale Fulvio Testi

Sostanze tossiche nell'ambiente per colpa delle vasche per il Seveso: l'ipotesi fa paura

L'eurodeputata dell'M5s Eleonora Evi ha presentato un'interrogazione alla Commissione Ue contro le vasche, opera concepita per evitare le piene del fiume Seveso

Il rendering

Ci sarebbe il rischio di dispersione di sostanze tossiche nell'ambiente attorno alle vasche di laminazione a Senago, derivato dall'alta contaminazione delle acque del Seveso.

L'eurodeputata dell'M5s Eleonora Evi ha presentato un'interrogazione alla Commissione Ue contro le vasche, opera concepita per evitare le piene del fiume Seveso. Secondo la parlamentare pentastellata c'è infatti il rischio di dispersione sostanze tossiche nell'ambiente. A preoccupare è la presenza nella acque di elevate concentrazioni di cromo esavalente e di metalli pesanti come piombo, zinco e mercurio. Una contaminazione evidenziata da uno studio di Arpa Lombardia del 2009 e confermata nello studio di impatto ambientale del 2014 relativo al progetto per la costruzione delle vasche.

"Il problema - ha scritto Evi in una nota - è che le sostanze tossiche presenti nelle acque e nei sedimenti del Seveso si depositeranno nelle vasche e, a causa dell'interazione continua con gli agenti atmosferici, potrebbero facilmente disperdersi nell'ambiente durante lunghi periodi, esponendo la popolazione a rischi per la propria salute".

Secondo l'esponente dell'M5S è necessario pertanto rivedere il progetto, recentemente impugnato dallo stesso comune di Senago, anche alla luce dei rischi cui potrebbero essere esposti gli abitanti. Alla Commissione europea viene chiesta anche una valutazione generale sullo stato di salute del fiume Seveso, alla luce degli obiettivi delle direttive europee.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sostanze tossiche nell'ambiente per colpa delle vasche per il Seveso: l'ipotesi fa paura

MilanoToday è in caricamento