menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una casa popolare di via Lorenteggio

Una casa popolare di via Lorenteggio

Case popolari, gli inquilini e lo "sciopero" del canone

Nel quartiere Lorenteggio-Giambellino la minaccia di non pagare

Apertamente nessuno lo dice. Ma il timore che presto ci saranno, a Milano, case popolari di serie A e di serie B è forte. Molto forte. Soprattutto nei quartieri "candidati alla serie B". Se infatti i quasi 30 mila alloggi di proprietà del comune passeranno ufficialmente (dal 1 dicembre) dalla gestione Aler a quella di Metropolitana Milanese, restano ovviamente gestiti da Aler gli alloggi di sua proprietà.

L'inefficienza della società regionale è nota a tutti gli abitanti dei caseggiati popolari. Scarsa manutenzione, tempi "biblici", occupazioni abusive non contrastate. L'elenco è lungo. Ed è proprio per questo che molti onesti inquilini cominciano a non voler più pagare il canone di locazione. Vivono in condizioni che non è esagerato definire talvolta da terzo mondo, in balìa di chi occupa senza averne diritto (e spesso senza reale e urgente necessità), nel degrado e nella noncuranza da parte dell'azienda.

LORENTEGGIO - Parte dal quartiere Lorenteggio-Giambellino la minaccia di non pagare. Il Corriere rriferisce di un caseggiato di via Recoaro, ma MilanoToday è in grado di affermare che la "rivolta" serpeggia anche in altre strade. L'idea degli inquilini è quella di versare i soldi, anziché all'Aler, a una specie di fondo custodito presso un notaio: non quindi un vero e proprio rifiuto di pagare, ma solo di versare ad Aler i canoni.

SINDACATI - I sindacati degli inquilini, da mesi, avevano paventato il rischio che Milano avrebbe avuto case gestite meglio e case gestite peggio. Forse una "cabina di regia" unica - anche con gestioni differenziate - potrebbe essere una soluzione. Di sicuro, mentre gli inquilini delle case popolari comunali "festeggiano" l'arrivo di Metropolitana Milanese, nonché la crescente attenzione degli assessori (Carmela Rozza, per esempio, si reca spesso a Quarto Oggiaro), gli inquilini delle case popolari di Aler aspettano ancora la "visita" delle istituzioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Il calcolatore che stima quando sarà il tuo turno per il vaccino anti-covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento