Cinisello Balsamo Via Montello

Terribile violenza familiare in via Montello: accoltella la convivente

Emergono dettagli e particolari sulla terribile storia di violenza domestica, che poteva sfociare in tragedia dopo l'accoltellamento, accaduta in un appartamento di via Montello a Cinisello Balsamo

Terribile vicenda di violenza domestica in via Montello

Emergono dettagli e particolari sulla terribile storia di violenza domestica, che poteva sfociare in tragedia, accaduta in un appartamento di via Montello a Cinisello Balsamo.

Come vi abbiamo già annunciato nei giorni scorsi, nel pomeriggio di domenica 10 agosto (intorno alle 17:30) la polizia ha fatto irruzione in una casa di via Montello trovando un uomo chino su una donna all’interno della vasca da bagno, con tanto di macchie di sangue a fare da contorno.

Gli agenti della polizia locale sono stati allertati dalle chiamate dei vicini di casa che hanno segnalato urla provenire dall’appartamento abitato da O.D., uomo ucraino di 53 anni e da una donna moldava di 52 anni.

Al momento dell’aggressione casalinga (scatenata da una lamentela della donna che si era lamentata dei problemi economici causati dalla disoccupazione dell’uomo) non era presente per fortuna in casa il figlio quattordicenne di lei.

I poliziotti sono entrati in azione bloccando l’uomo immediatamente, salvo poi scoprire che l’ucraino, dopo aver ferito con un coltello da cucina la compagna (per fortuna non gravemente) le stava prestando soccorso.

L’uomo è stato portato al carcere di Monza e si dovrà difendere dall’accusa di violenza familiare. Per la donna invece 15 giorni di prognosi, una ferita al volto e lividi in varie parti del corpo.

Ultimo dettaglio non da poco: la donna si era già presentata tre volte in ospedale per precedenti violenza, ma non aveva mai denunciato il compagno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terribile violenza familiare in via Montello: accoltella la convivente

MilanoToday è in caricamento