menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una sala operatoria

Una sala operatoria

«Per l'operazione deve aspettare due anni». La storia di Marco Longoni

È la storia di uno sportivo di Busto Garolfo con una sospetta lesione alla cuffia delle spalle

«Il primo posto per l’operazione è tra due anni». Queste sono le parole che Marco Longoni, 40enne di Busto Garolfo con la passione per il nuoto, si è sentito dire dopo essere andato al pronto soccorso per una sospetta lesione alla cuffia dei rotatori di entrambe le spalle.

La storia, raccontata sulle colonne de Il Giorno, ha dell’incredibile. I medici del pronto soccorso, dopo averlo visitato, gli hanno imposto sette giorni di riposo assoluto e degli esami specifici — tra cui una risonanza magnetica — per scoprire cosa ha realmente. Nulla di preoccupante a prima vista, solo che il primo posto disponibile per la risonanza magnetica, in una struttura pubblica, era il 25 gennaio. Longoni, dopo due giorni di telefonate è riuscito a trovare posto in un poliambulatorio convenzionato di Cornaredo per il 17 luglio.

Per l’operazione, invece, bisogna aspettare almeno 730 giorni. «Nel caso invece che l’operazione alle spalle dovessi farla da privato — ha commentato Longoni al Il Giorno — il costo sarebbe di 17mila euro, già anche domani».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento