Legnano Magnago / Via Cardinal Ferrari

Omicidio a Magnago: 25enne accoltellata tra le mura di casa

È successo nel pomeriggio di martedì 17 maggio in una palazzina di via Cardinal Ferrari a Magnago. La giovane sarebbe stata uccisa dal compagno

Nel pomeriggio di martedì 17 maggio una ragazza di 25 anni, Deborah Desirèe Fuso, è morta accoltellata in un appartamento di una palazzina di via Cardinal Ferrari a Magnago, nel milanese. Il principale indiziato, secondo quanto è stato riscontrato dalle prime indagini, sarebbe il compagno, Arturo Saraceno di 33 anni, ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di Legnano dopo un tentativo di suicidio. Video

video_magnago

Tutto è accaduto intorno alle 14.30 al quarto e ultimo piano della palazzina. Secondo una prima ricostruzione sembra che tra i due ci sia stato un violento litigio. L'uomo avrebbe sferrato diversi fendenti alla donna — quindici, secondo le indiscrezioni più accreditate — e poi sarebbe sceso lungo l'androne delle scale dove avrebbe tentato di togliersi la vita infliggendosi alcune coltellate. Subito soccorso dai sanitari del 118, è stato ricoverato all'ospedale di Legnano. Non sarebbe in pericolo di vita.

A scoprire l'orrendo delitto una vicina di casa che vive al secondo piano della palazzina. Sempre alcuni vicini parlano di una coppia normale e riservata: nessuno li conosceva in paese. E nessuno di loro ha parlato di litigi eclatanti. Ma la loro relazione sembra fosse in crisi. Lei voleva tornare a vivere con la famiglia. E proprio in questo frangente potrebbe annidarsi la causa dell'omicidio. L'ipotesi investigativa pare essere quella di una lite sfociata in aggressione per la fine della loro storia.

Per ricostruire l'accaduto sono intervenuti sulla scena del crimine i carabinieri di Milano e Monza, coordinati dal Pm di Busto Arsizio Maria Cardellicchio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio a Magnago: 25enne accoltellata tra le mura di casa

MilanoToday è in caricamento