rotate-mobile
Precotto Precotto / Via Bernardo Rucellai

Precotto e la nuova Materna: incontro genitori - assessorato

I genitori di Precotto hanno avuto un incontro all'assessorato all'educazione: promessi interventi transitori l'anno prossimo e una nuova scuola dal 2014

Finalmente una delegazione di genitori del quartiere Precotto è riuscita a parlare direttamente con dirigenti dell'assessorato all'educazione, quello del vicesindaco Maria Grazia Guida. L'incontro si è svolto venerdì scorso (16 novembre), per parlare di quello che a nord-est di Milano rischia di essere un serio problema: la carenza di scuole nei vari quartieri. Tanto da far convocare (proprio la scorsa settimana) un'assemblea pubblica in via Adriano per parlare di scuola media con l'assessore De Cesaris e, a ottobre, una seduta di commissione in zona 2 con la consigliera comunale Strada per parlare di Precotto.

La Guida ha promesso due nuove scuole materne per il 2014-2015: una nel quartiere Adriano (per evitare che i genitori di quel quartiere iscrivano i figli in zone limitrofe, facendo esaurire i posti disponibili altrove) e una a Precotto, che forse sarà realizzata in legno. I genitori speravano che la nuova scuola di Precotto venisse anticipata al 2013-2014, anno per il quale la Guida ha comunque garantito un "intervento transitorio" senza però specificarne con esattezza la natura. La richiesta dei genitori è di almeno tre nuove sezioni.

I genitori hanno anche avanzato alcuni suggerimenti sui criteri di formazione delle graduatorie. Per esempio hanno chiesto che vengano ripristinati i parametri di vicinanza alla struttura. A loro dire, infatti, l'eliminazione di questo parametro è stata la causa principale del "sorpasso" di molte famiglie del quartiere Adriano su quelle del quartiere Precotto proprio per le scuole materne di Precotto. E poi è stato chiesto il ripristino del principio di ricongiungimento dei fratelli, che era stato anch'esso tolto dai criteri per le graduatorie. E infine i genitori hanno chiesto al comune di rivedere il "trattamento" verso i lavoratori part-time, che ora hanno un punteggio inferiore, forse perché si presume che possano fare a meno della materna per i figli. "Esistono part-time orizzontali e verticali - controbattono i genitori - e poi part-time fuori città, richieste continue di straordinari e così via. Generalizzare è sbagliato".

Sullo sfondo, ricordano sempre i genitori, la necessità di intervenire con urgenza anche perché nel quartiere sussistono ancora non pochi cantieri aperti. Si prevede quindi un prossimo aumento della popolazione, a fronte del quale sarà ancora più indispensabile la nuova materna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precotto e la nuova Materna: incontro genitori - assessorato

MilanoToday è in caricamento