Venerdì, 24 Settembre 2021
Rho Cesate / Via Adige

Impugna un coltello e si scaglia contro suo genero, 38enne accoltellato in casa: è grave

È successo nella serata di lunedì a Cesate. L'aggressore sarebbe un 73enne incensurato

Avrebbe impugnato un coltello, poi si sarebbe scagliato contro il genero che stava discutendo animatamente con sua figlia. Un fendente profondissimo, nel basso ventre, vicino alla milza. È successo nella serata di lunedì 16 ottobre in un'abitazione di via Adige a Cesate, hinterland milanese. Il fatto poco dopo le 20, come riportato dall'azienda regionale di emergenza urgenza. 

Le condizioni dell'uomo — un 38enne italiano — sono subito apparse gravi, tanto che l'azienda regionale di emergenza urgenza ha inviato sul posto un'ambulanza e un'automedica in codice rosso.  Successivamente l'uomo è stato accompagnato d'urgenza al pronto soccorso dell'ospedale di Garbagnate Milanese.

Secondo quanto riferito da fonti sanitarie avrebbe riportato una profonda ferita sul fianco sinistro e avrebbe perso molto sangue. Le sue condizioni sono gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Accoltellato a Cesate: le indagini dei carabinieri

Per ricostruire l'accaduto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Rho. Secondo quanto trapelato l'aggressore sarebbe un uomo di 73 anni, incensurato. L'anziano, verosimilmente per difendere la figlia che stava litigando con il marito, lo ha colpito con un coltello all'altezza della milza. L'uomo è stato denunciato per lezioni aggravate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impugna un coltello e si scaglia contro suo genero, 38enne accoltellato in casa: è grave

MilanoToday è in caricamento