Sabato, 16 Ottobre 2021
Attualità Rozzano

Un altro comune con il "pugno di ferro" sui monopattini elettrici

Ordinanza del sindaco a Rozzano, sulla scia di quanto fatto già a Sesto e Bareggio

Protezioni sempre e velocità ridotta. Il comune di Rozzano ha deciso di emanare un'ordinanza firmata dal sindaco Gianni Ferretti per regolamentare, in maniera più stringente, l'utlizzo dei monopattini elettrici sul territorio comunale. 

Il primo cittadino, con il suo provvedimento, ha spiegato il comune in una nota, ha disposto "l’obbligo di indossare il casco protettivo, già obbligatorio per i minori di 18 anni, anche ai conducenti di maggiore età alla guida di monopattini elettrici" e ha stabilito "inoltre il limite di velocità di 20km/h su careggiata e piste ciclabili e di 5 km/h nelle aree pedonali". Le nuove regole sono più "dure" rispetto alla legge 28 febbraio 2020, n°8, che disciplina l'utilizzo dei monopattini elettrici in tutta Italia e dispone limiti a 25 e 6 chilometri orari, oltre che un'età minima di 14 anni per l'utlizzo dei mezzi e l'obbligo di indossare il casco per i minorenni. 

Le stesse misure erano già state prese dai comuni di Bareggio e di Sesto San Giovanni, teatro - lo scorso agosto - di un drammatico incidente costato la vita a un ragazzino di 13 anni, morto proprio dopo essere caduto dal monopattino elettrico di un amico. 

“L’uso dei monopattini elettrici va governato per garantire piena sicurezza a pedoni, ciclisti, automobilisti e tutti i soggetti coinvolti negli spostamenti su strada - ha sottolineato il sindaco di Rozzano, Gianni Ferretti - Il monopattino non è un gioco, ma un veicolo che al pari di un'auto o una bici, deve essere guidato con prudenza e nel rispetto del codice della strada”.

“La diffusione dei monopattini elettrici nel sistema della mobilità urbana non può prescindere dal coniugare gli aspetti inerenti la mobilità sostenibile e la sicurezza stradale - gli ha fatto eco Cristina Perazzolo, vicensindaco e assessore alla sicurezza -. Vogliamo promuovere un uso più consapevole di questo nuovo mezzo di trasporto e ricordare che il presupposto fondamentale di una corretta circolazione sulle strade è la conoscenza e il rispetto delle regole stradali”.

Spetterà alla polizia locale controllare che le nuove regole vengano rispettate e, nel caso, punire i trasgressori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un altro comune con il "pugno di ferro" sui monopattini elettrici

MilanoToday è in caricamento