rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Violentò e segregò una donna, 57enne condannato a 5 anni

Il gup ha condannato un italiano di 57 anni a 5 anni e 10 mesi per aver violentato e segregato una donna del Mozambico di 28 anni. L’uomo la costringeva anche a prostituirsi. Ad aiutare la giovane, le vicine di casa che l’hanno convinta a scappare dall’appartamento dell’uomo

E' stato condannato a 5 anni e 10 mesi di reclusione un milanese di 57 anni, per aver tenuto segregata in casa e aver violentato una donna del Mozambico di 28 anni. L’uomo costringeva la giovane anche a prostituirsi.

La sentenza è stata emessa con rito abbreviato dal giudice per le indagini preliminari. Agostino Ardigò, questo il nome dell’uomo, ha conosciuto la donna nel 2007 nel suo paese di origine e l’ha portata con se in Italia, con la promessa di sposarla.

Per un anno l’uomo ha anche inviato 100 euro al mese alla famiglia della giovane, rimasta in Africa, perché la convincessero a sposarlo.

Dopo solo un mese di convivenza però, per la giovane è cominciato l’inferno: il 57enne ha cominciato a violentarla e spesso la costringeva anche a pratiche sadomaso. Quando la donna si rifiutava, ai soprusi si aggiungevano le botte.

Ad aiutarla due vicine di casa, che l’hanno convinta a scappare dalla casa dell’italiano. L’uomo è stato accusato di violenza sessuale aggravata, sequestro di persona e induzione alla prostituzione.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violentò e segregò una donna, 57enne condannato a 5 anni

MilanoToday è in caricamento