menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piazza Aulenti

Piazza Aulenti

Aggredisce l'ex con l'acido in piazza Aulenti: non risponde al gip

La donna ha precedenti per stalking

Ha aggredito con una sostanza a base di acido un barista con cui aveva avuto una brevissima relazione. La donna, T.M., 43enne, ha scelto di non rispondere al gip di Genova, dopo l'arresto nel capoluogo ligure. Il magistrato ha convalidato il provvedimento e, accogliendo la richiesta in tal senso della procura, ha stabilito per lei la custodia cautelare in carcere. Risponderà anche del nuovo reato di deformazione dell'aspetto con lesioni permanenti al viso. Un reato nuovo, introdotto dal cosiddetto "codice rosso", il provvedimento che rende più incisive le azioni sulla violenza (domestica e non).

L'aggressione è avvenuta in piazza Gae Aulenti il 4 gennaio. La 43enne ha atteso che il barista (un giovane di 28 anni) finisse di lavorare e gli è andata incontro. Lui ha cercato di allontanarsi ma lei gli ha spruzzato uno spray al peperoncino, facendolo istintivamente chinare con la testa, e poi gli ha versato un liquido a base di acido che, fortunatamente, non ha raggiunto gli occhi del 28enne. Che, comunque, ha riportato varie ustioni di primo e secondo grado. Poi la donna è scappata a Genova, dove però è stata prontamente rintracciata e fermata mentre stava prelevando denaro a un bancomat postale.

La relazione tra i due era incominciata nel mese di dicembre del 2019, attraverso un sito di incontri. Stando a quanto dichiarato dal 28enne, i due si erano visti tre o quattro volte e, fin da subito, lui non aveva gradito particolarmente alcuni atteggiamenti di lei, ritenendoli troppo "invasivi" rispetto a una conoscenza ancora superficiale. Per di più, lei aveva subito mostrato un'indole tra la gelosia e la possessività tanto da scagliarsi, sui social network, con profili falsi, contro le amiche del giovane, insultandole e reclamando che quello era "il suo uomo". 

Precedenti per stalking

La sera del 3 gennaio la donna era già a Milano, nei pressi dell'abitazione del 28enne, ma era stata vista dai vicini di casa di lui e quindi aveva preferito allontanarsi. La sera successiva ha messo in atto l'aggressione. Nel suo passato recente, per l'esattezza nel 2018, un caso del tutto analogo: una denuncia per stalking da parte di un ragazzo che aveva frequentato quell'anno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Coronavirus

Lombardia zona gialla: cosa potrebbe riaprire dal 26 aprile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Elezioni comunali 2021

    Il nostalgismo

  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento