Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Dergano / Viale Edoardo Jenner

Arrestato Al Fezzani, il terrorista dell'Isis che cercava combattenti per la jihad a Milano

Il tunisino, ufficialmente il terrorista più ricercato del Paese, è stato fermato in Libia. Nel 2012 era stato espulso da Milano e, soltanto dopo, condannato. Reclutava jihadisti in città

Al Fezzani - Foto Libya Herald

Di strada, partendo da Milano, ne aveva fatta. Prima la Siria, con le truppe di “Al Nusra”, gruppo terroristico firmato Al Qaeda. Poi, la Libia, al fianco dell’esercito dell’Isis, che con l’ex gruppo di Al Qaeda condivide l’odio e il disprezzo per l’Occidente. Ma proprio lì, in Libia, la sua fuga è finita. 

È stato arrestato Moez Al Fezzani, noto anche come Abu Nassin, il quarantasettenne terrorista tunisino più ricercato del paese africano. Secondo quanto racconta il Libya Herald, l’uomo è stato fermato insieme ad altri venti esponenti di Isis che stavano cercando di scappare da Sirte. 

Sembra che Fezzani, obbligato a lasciare la città liberata dall’occupazione di Daesh, stesse cercando di rientrare in Tunisia assieme ai suoi uomini.

La vita dell’esponente del Califfato è strettamente collegata a Milano, che lo stesso Nassin avrebbe voluto trasformare in una cellula jihadista. 

La sua opera, come poi testimoniato da una sentenza della corte d’Assise d’appello era iniziata prima del 2012, quando - tra i frequentatori delle moschee di viale Jenner e via Quaranta - aveva cominciato a reclutare jihadisti da mandare in Siria al fianco di Al Qaeda. Detenuto a Guantanamo, era stato liberato, rispedito in Italia e poi rimpatriato in Tunisia, soltanto dopo una incredibile fuga da un’auto della polizia. La condanna a sei anni per associazione a delinquere finalizzata al terrorismo, però, era arrivata quando lui era già in Siria a combattere. 

Secondo gli inquirenti milanesi, Fezzani era il punto di riferimento della “Casa dei tunisini”, quella piccola casa dell’Aler che era diventata il covo dei combattenti di Al Qaeda diretti verso il Medio Oriente. Naturlamente, partendo da Milano sotto le sue direttive. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato Al Fezzani, il terrorista dell'Isis che cercava combattenti per la jihad a Milano

MilanoToday è in caricamento