Cronaca Via Sempione

Condannato per spaccio, arrestato dalla polizia a Pero dopo due anni di latitanza

È successo nella serata di venerdì 12 gennaio, nei guai un cittadino marocchino

Immagine repertorio

Il tribunale lo aveva condannato a un anno di carcere per spaccio, ma era diventato un fantasma: una latitanza lunga due anni terminata venerdì 12 gennaio a Pero, arrestato dagli agenti del 113. In manette B.M. cittadino marocchino di 26 anni, irregolare in Italia.

Gli agenti del commissariato di Rho-Pero lo tenevano sotto controllo da diversi giorni: era stato individuato tra Pero e Rho dove, nonostante pendeva un ordine di cattura avrebbe continuato "la sua attività di spaccio di sostanze stupefacenti", precisano in una nota gli agenti del commissariato di Rho-Pero. 

Il blitz è scattato intorno alle 20 sul Sempione, dove gli agenti lo hanno braccato appena è sceso da un'automobile. È stato accompagnato negli uffici di via Nazario Sauro e infine è stato ristretto nella casa circondariale di San Vittore.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannato per spaccio, arrestato dalla polizia a Pero dopo due anni di latitanza

MilanoToday è in caricamento