Cronaca

Trezzo sull'Adda (Milano), passante nota un cadavere nel fiume: è morto un 51enne

L'avvistamento è avvenuto intorno alle 12 di martedì, a circa trecento metri della centrale

Repertorio

Il cadavere di un uomo è stato ripescato dai vigili del fuoco dal fiume Adda, all'altezza della centrale idroelettrica Taccani, a Trezzo sull'Adda (Milano). A notare il corpo che galleggiava in posizione prona in acqua è stato un passante, che poi ha segnalato l'accaduto al 112.

L'avvistamento è avvenuto intorno alle 12 di martedì, a circa trecento metri della centrale, come confermato dai pompieri di Milano. Sul posto sono intervenuti i sommozzatori e altre squadre arrivate da Bergamo.

Anche l'Azienda regionale emergenza urgenza ha inviato il suo personale. Tuttavia per i due equipaggi, su automedica e ambulanza, non c'è stato molto da fare perché per la vittima, un uomo di 51 anni, non c'erano più speranze.

I carabinieri della Compagni di Cassano D'Adda sono gli incaricati di indagare per capire le ragioni e le modalità del decesso. L'ipotesi principale resta quella del gesto estremo.

Dove e come chiedere aiuto

Parlare di suicidio non è semplice. Se stai vivendo una situazione di emergenza puoi chiamare il 112. Se sei in pericolo o conosci qualcuno che lo sia puoi chiamare il Telefono Amico al numero 199 284 284 oppure online, dalle 10 alle 24. Altrimenti puoi rivolgerti a Samaritans Onlus al numero verde gratuito 800 86 00 22 da telefono fisso o al numero 06 77208977

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trezzo sull'Adda (Milano), passante nota un cadavere nel fiume: è morto un 51enne

MilanoToday è in caricamento