rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Mecenate / Via Gaudenzio Fantoli

Carabinieri infiltrati in discoteca: nove arresti per spaccio

I militari hanno trascorso numerose serata nella famosa discoteca Fabrique. A chiedere l’intervento dei carabinieri sono stati gli stessi proprietari

Una vera e proprio operazione “sotto copertura”. Militari “infiltrati” trasformati in giovani “festaioli” alla ricerca di droga. 

Per tre mesi i carabinieri del Nucleo investigativo della Compagnia di Porta Monforte, a Milano, si sono finti clienti della nota discoteca Fabrique per seguire gli spacciatori all'interno del locale. 

Ottimo il risultato dell’indagine, che ha portato all’arresto di nove persone: otto italiani e un ragazzo russo tra i venti e i venticinque anni. 

Ai loro clienti - riporta l'edizione milanese del 'Corriere della Sera' - vendevano per lo più cocaina e ketamina, un anestetico per cavalli che negli ultimi anni ha scalato la classifica delle sostanze preferite. 

A chiedere l'intervento dei militari erano stati gli stessi proprietari della grande discoteca in via Fantoli, in zona Mecenate, che hanno cercato in questo modo di cancellare lo spaccio dal proprio locale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri infiltrati in discoteca: nove arresti per spaccio

MilanoToday è in caricamento