Milano: chiusa (di nuovo) la "Gintoneria di Davide", il locale di Lacerenza in centro

Il blitz delle forze dell'ordine sabato notte, documentato sui social. I fatti

Lacerenza - Foto da Instagram

Altro blitz e di nuovo serranda giù. Nel weekend è stata chiusa la "Gintoneria di Davide", il locale in centro di Davide Lacerenza, l'imprenditore da milioni di visualizzazioni su Instagram noto per le sue 'bravate' sulla Ferrari e per lo champagne dei suoi locali spesso frequentati da personaggi famosi.

Chiusa la Gintoneria di Lacerenza

Proprio sui social, nella notte tra sabato e domenica, lui stesso ha documentato i controlli delle forze dell'ordine, che alla fine hanno portato alla chiusura del locale, che si trova in via Napo Torriani. Verosimilmente, anche se ancora non ci sono ancora comunicazioni ufficiali, gli agenti hanno contestato assembramenti e presenze eccessive rispetto alle norme anti coronavirus.

Lo stesso Lacerenza si è difeso dal proprio profilo Instagram parlando di accanimento e spiegando che "c'erano 14 persone dentro e 12 fuori, poche per un sabato sera". L'imprenditore ha poi annunciato che il locale riaprirà regolarmente venerdì sera, il prossimo weekend. 

Non è la prima volta che la "Gintoneria" viene chiusa. Lo scorso fine agosto, su ordine del questore Sergio Bracco, era arrivato un altro decreto di sospensione della licenza per 10 giorni.  La decisione si era resa necessaria, avevano comunicato da via Fatebenefratelli in una nota, perché negli ultimi due mesi erano giunte diverse segnalazioni di "attività illecite all’interno del locale come lo spaccio di droga e l'assembramento di persone, in evidente contrasto con la normativa per il contenimento del covid-19".

Grida, schiamazzi e un'aggressione

"L'esercizio pubblico - spiegava ancora la questura - sarebbe stato anche oggetto di esposti presentati da alcuni cittadini della zona che hanno lamentato grida, rumore e schiamazzi fino a tarda sera, così da disturbare il riposo notturno. La notte del 2 luglio scorso, inoltre, il locale è stato teatro di un'aggressione da parte di due addetti alla sicurezza ai danni di un passante che, dopo un diverbio, è stato spinto con forza a terra".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il questore di Milano, al fine di scongiurare il reiterarsi di accadimenti violenti, ha disposto la sospensione della licenza per 10 giorni - avevano concluso gli agenti - per impedire il protrarsi di una situazione di pericolo per la collettività".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: lockdown totale per Milano e la Lombardia? Fontana smentisce

  • Anche a Milano esplode la rabbia, rivolta anti Dpcm: molotov, bombe e assalto alla regione

  • Mara Maionchi ricoverata per coronavirus a Milano

  • Follia a Il Centro di Arese, fratelli aggrediscono i carabinieri: "Infame, adesso ti taglio la gola"

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia, raddoppiano i contagi: 4.126 in un giorno

  • Coronavirus e coprifuoco Milano e Lombardia: si possono comprare alcolici ai supermercati dopo le 18

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento