Corsa clandestina in piazza Castello, fermati due 20enni milanesi

Uno dei due si è "esibito" in un bel testacoda davanti a una volante di polizia. "Perchè mi controllate?", è stata la sua giustificazione. Patenti ritirate

Due milanesi sono stati fermati martedì notte mentre, incuranti di ogni regola e divieto, sfrecciavano in una vera e propria corsa clandestina in piazza Castello. 

Il "percorso", secondo i poliziotti che li hanno fermati, prevedeva via Legnano, curvone in viale Gadio con "ritorno" in piazza Castello, condito da testacoda con freno a mano. Un gioco pericolossisimo, proprio davanti a una volante, sul filo dei 150 km/h. 

Sono stati così denunciati un 19enne e un 20enne - uno a bordo di un'utilitaria e un altro con una macchina di maggiore cilindrata - comparsi a breve distanza l'uno dall'altro. Le auto sono in fermo amministrativo e le patenti ritirate. 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, file e corse per le scarpe della Lidl (comprate a 12.99 e già in vendita a 200 euro)

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

Torna su
MilanoToday è in caricamento