rotate-mobile
Cronaca Castello / Piazzale Luigi Cadorna

Migliaia in strada per i diritti delle coppie gay: a Milano la festa delle famiglie arcobaleno

Il corteo, al quale hanno partecipato tantissimi bambini, è partito da piazzale Cadorno e si è concluso al parco Sempione, dove sono stati liberati in aria migliaia di palloncini fucsia

Tanti uomini. Tante donne. E tantissimi bambini. Tutti con un palloncino o con una maglietta rosa per dire, con i colori, che una famiglia “fa primavera”. E soprattutto che è “l’amore a creare una famiglia”. Hanno riso, ballato e rivendicato diritti le duemila persone che sabato hanno celebrato a Milano la “festa delle famiglie”, l’evento organizzato dalle “famiglie arcobaleno”, l’associazione italiana dei genitori omosessuali

Milano, la festa delle famiglie arcobaleno | Foto

Alla manifestazione hanno partecipano coppie provenienti da tutta Italia, militanti e sostenitori di molte associazioni dell'universo Lgbt ma anche di Amnesty International, Emergency, Lila e Legambiente. 

Da piazzale Cadorna, il corteo colorato e gioioso ha attraversato a suon di musica il centro di Milano - via Carducci, via Meravigli, corso Magenta e largo Cairoli - per poi arrivare al parco Sempione accolto dalla banda, dopo un lancio di palloncini lilla. 

In piazza del Cannone sono stati allestiti diversi stand e organizzati giochi e merende per bambini e ragazzi, che sono stati l'anima della manifestazione. La festa, nata nel 2007, è promossa "per condividere in modo pubblico e festoso la visibilità delle famiglie omogenitoriali", ed ha il patrocinio del comune di Milano e del consolato generale degli Stati Uniti del capoluogo lombardo. 

Alla manifestazione, sui cui hanno "vigilato" i City Angels, hanno partecipato anche l'assessore alle politiche sociali del Comune di Milano, Pierfrancesco Majorino, gli attori Lella Costa e Carlo Gabardini, gli assessori comunali Luca Gibillini e i candidati sindaci Giuseppe Sala, Daria Colombo, Luigi Santambrogio e Marco Cappato. 

Presentando l'iniziativa, la più importante organizzata dopo lo stop alla norma sulla "stepchild adoption", la presidente di "Famiglie Arcobaleno", Marilena Grassadonia, ha affermato che è stata organizzata "per ringraziare tutti quelli che ci hanno sostenuto in questi mesi e dire al resto del Paese che noi non ci arrendiamo: andiamo avanti chiedendo il pieno riconoscimento della nostra genitorialità fin dal momento della nascita dei nostri figli, il matrimonio egualitario, la possibilità di adottare per single e coppie omosessuali".

"La politica - ha concluso Grassadonia - ci ha messo nell'angolo, noi facciamo una festa nel cuore di Milano per farci conoscere ancora di più e per celebrare tutte le famiglie d'Italia: una famiglia fa primavera".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migliaia in strada per i diritti delle coppie gay: a Milano la festa delle famiglie arcobaleno

MilanoToday è in caricamento