Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Botti di Capodanno, vietarli è illegale: la prefettura "striglia" i Comuni dell'hinterland

Solo Noviglio va avanti per la propria strada

E' dovuta perfino intervenire la prefettura di Milano per annullare l'ordinanza "anti-botti" apportata dal piccolo comune di Noviglio, nelle scorse ore, che non l'aveva ritirata spontaneamente.

Sì, perchè nonostante molti sindaci dei comuni dell'hinterland ci provino sempre (parliamo di Rozzano, Basiglio, Casarile e altri, una decina quest'anno quelli che hanno fatto dietrofront di propria volontà) vietare i petardi legalmente acquistati e realizzati a norma di legge è impossibile. E ogni volta deve intervenire "lo Stato".

Lo spiega il Corriere con Olivia Manola e Gianni Santucci:

Negli anni scorsi le ordinanze contro petardi e fuochi artificiali sono andate molto di moda, anche in città importanti come Milano, Roma, Bari. Provvedimenti esclusivamente «politici», perché era di fatto impossibile controllare e sanzionare chiunque facesse esplodere «botti» in una città. Alla base di quelle ordinanze però, ieri come oggi, c’era e c’è un vizio giuridico insanabile. Perché un conto sono i fuochi artificiali illegali, ma quelli sono già proibiti dalla legge. L’obiettivo delle ordinanze è invece un altro: e cioè i «botti» legali, fabbricati secondo le regole, prodotti proprio per il Capodanno e messi in commercio rispettando tutte le norme.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botti di Capodanno, vietarli è illegale: la prefettura "striglia" i Comuni dell'hinterland

MilanoToday è in caricamento