Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Paullo, romena denunciata per tentata estorsione

Una donna romena è stata denunciata dai carabinieri di Paullo per tentata estorsione ad un uomo italiano: lo minacciava accusandolo falsamente di pedofilia

E' terminata con una denuncia effettuata dai carabinieri di Paullo la tentata estorsione effettuata da una giovane romena di 23 anni P.L., che ha tentato di estorcere 3.000 euro ad uomo italiano accusandolo falsamente di pedofilia.

La ragazza aveva chiesto l'ingente somma all'uomo per non denunciarlo ai carabinieri accusandolo di aver approfittato della figlia di soli quattro anni con atti morbosi. L'italiano, coinvolto suo malgrado in questa difficile situazione, è riuscito però immediatamente a rivolgersi ai carabinieri per raccontare l'accaduto e il ricatto che stava subendo.

I militari hanno così potuto organizzare una trappola per la ragazza, facendo prelevare all'uomo i 3.000 euro e, dopo averli fotocopiati in caserma per registrare le matrici, hanno fatto consegnare i soldi alla romena. Subito dopo l'hanno fermata chiedendo il perchè della grande somma in suo possesso e la ragazza trovandosi in evidente difficoltà, ha confessato tutto, ma i carabinieri hanno potuto solo denunciarla in quanto la giovane si trovava in stato interessante e ragazza madre di una bimba di soli 4 anni.


I carabinieri sono ancora in cerca di un probabile complice che l'italiano ha segnalato come il convivente della donna arrestata, probabilmente l'avrebbe aiutata a creare il raggiro ai suoi danni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paullo, romena denunciata per tentata estorsione

MilanoToday è in caricamento