Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Lorenteggio / Via Giambellino

“Vi ammazziamo”: donne prese a calci in casa da due ‘sconosciuti’

Gli aggressori, sembra due fratelli, hanno fatto irruzione in un appartamento in via Giambellino e hanno aggredito le donne, sorelle. I due erano armati

Indaga la polizia - Foto repertorio

Hanno visto due uomini fare irruzione nella loro casa. Hanno sentito le loro minacce, hanno incassato i loro colpi e poi, inermi e terrorizzate, li hanno visti fuggire. 

Serata da incubo, quella di martedì sera, per due sorelle marocchine di ventidue e ventiquattro anni, aggredite nella loro casa in via Giambellino da due uomini. Gli aggressori, che secondo quanto raccontato dalle vittime sono due fratelli che loro conoscono soltanto di vista, sono entrati in casa e si sono scagliati contro le ragazze. 

Uno dei due uomini, pistola in pugno, avrebbe urlato alla più giovane delle due: “Se non togli la denuncia vi ammazzo”, quindi l’avrebbe colpita con un calcio alla pancia. 

La ventiduenne è stata soccorsa al San Carlo in condizioni non gravi, mentre sua sorella è stata medicata sul posto. 

Sull’aggressione, il cui movente al momento è avvolto nel mistero, indaga la polizia di Stato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Vi ammazziamo”: donne prese a calci in casa da due ‘sconosciuti’

MilanoToday è in caricamento