menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sigaretta

Sigaretta

Subisce fumo passivo per anni: vigilessa risarcita con 10mila euro

Una vigilessa milanese sarà risarcita con 10mila euro dal Comune dopo essere stata per anni esposta al fumo passivo dei suoi colleghi. E' accaduto nel comando di Zona 7

Una vigilessa milanese sarà risarcita con 10mila euro dopo essere stata per anni esposta al fumo passivo dei suoi colleghi. E' accaduto nel comando di Zona 7, in via Seprio 9. Esasperata dalla puzza di fumo, «che riempie corridoi e spazi comuni — racconta la donna — oltre a entrare dalla finestra sotto il mio ufficio», per anni ha presentato invano esposti ai suoi superiori.

Ora un giudice le ha dato ragione: il Comune dovrà pagare perché non ha saputo, o non ha voluto, proteggerla, come riporta Repubblica. La vigilessa per anni ha lamentato il fastidio di dovere convivere con il fumo passivo e ha presentato esposti alla Asl.

Ma nonostante questo, molti suoi colleghi hanno continuato a fumare negli spazi chiusi o nelle vicinanze del suo ufficio. Creando una cappa di fumo insopportabile. Così la donna si è rivolta al Tribunale. E la giustizia le ha dato ragione: Riccardo Attanasio, giudice della sezione Lavoro, lo scorso 4 agosto ha riconosciuto il diritto della donna a non essere esposta al fumo passivo e ha condannato l’amministrazione comunale a versarle 10mila euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento