Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Sempione / Viale Emilio Alemagna

Lamborghini contromano fa incidente con un taxi e scatta una rissa con i bodyguard

Resta il mistero su chi fosse il soggetto alla guida riuscito a far perdere le proprie tracce

Immagine di repertorio

Lamborghini, incidente, guardie del corpo, arroganza e fuga nel cuore della notte. Sono gli elementi di un episodio avvolto nel mistero, avvenuto la notte tra lunedì e martedì in centro a Milano.

Tutto comincia quando, intorno alle tre, una Lamborghini contromano fa un incidente con un taxi. Dopo lo 'schianto' il conducente sparisce nel nulla, lasciando la vettura in mano alla sua guardia del corpo, che poi minaccia di morte il tassista davanti agli agenti intervenuti. Tutto succede tra viale Alemagna e viale Molière, nei pressi della Triennale.

Stando al racconto che il tassista ha fatto alla polizia, mentre con la sua Toyota percorreva viale Alemagna si è ritrovato la supercar contromano ad alta velocità. Le vetture si sono scontrate senza gravi conseguenze grazie ad una frenata dell'ultimo istante. L'uomo con la Lamborghini ha provato a fuggire facendo marcia indietro e salendo sullo spartitraffico ma il tassista si è messo di traverso e gli ha impedito la fuga.

A quel punto è scattata una lite tra il conducente del taxi e l'uomo alla guida dell'auto, che era in compagnia di una donna. In supporto del tassista, che nel frattempo aveva chiamato la polizia, è intervenuto un collega. Durante la discussione intervengono due uomini, uno si porta via la Lamborghini mentre l'altro 'copre' la fuga dell'uomo e della donna che fanno perdere le loro tracce.

Gli agenti di polizia si mettono alla caccia della vettura di lusso. E la ritrovano in via XX Settembre. L'uomo alla guida, un italiano di quarantadue anni, spiega di essere la guardia del corpo della persona coinvolta nell'incidente. Il suo atteggiamento, secondo quanto riferito dalla questura, è scontroso. Si rifiuta di svelare il nome del suo cliente e minaccia di morte il tassista, un quarantunenne: "Stai attento, io le facce me le ricordo e tu sei un uomo morto". 

Alla fine le verifiche della polizia rivelano che la Lamborghini appartiene ad una società di noleggio. E nel frattempo, la guardia del corpo è stata denunciata per minacce gravi. Resta il mistero su chi fosse il soggetto alla guida riuscito a far perdere le proprie tracce.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lamborghini contromano fa incidente con un taxi e scatta una rissa con i bodyguard

MilanoToday è in caricamento