rotate-mobile
Cronaca

Lui guarda troppo intensamente la moglie dell'altro: scoppia la lite

L'episodio mentre le due vetture erano ferme accostate a un semaforo

Una lite in "due tempi" perché, fermi al semaforo rosso, un uomo aveva guardato "troppo intensamente" una donna. E' successo a Vigevano, ed è stato necessario l'intervento dei carabinieri.

Primo atto. Incrocio tra corso Cavour e via Dante, semaforo rosso. Due auto vicine. A bordo della prima, un 40enne e la moglie 35enne. A bordo della seconda, un 50enne che "approfitta" della sosta per osservare insistentemente la donna e - pare - rivolgerle anche qualche segno d'ammiccamento con la bocca. Senonché il 40enne se ne accorge e - abbassato il finestrino - chiede conto all'altro del comportamento. Il 50enne sulle prime fa finta di niente, poi risponde con gesti offensivi alla coppia.

Secondo atto. Il 50enne, dopo un'ora, riesce a rintracciare il negozio dove lavora il 40enne e lo raggiunge per minacciarlo di morte, secondo quanto riferiscono i carabinieri, con la classica frase: "Non sai contro chi ti sei messo". Un collega del commesso, spaventato, chiama i carabinieri che però giungono sul posto quando il 50enne se n'è già andato. Dopo poco, tuttavia, i militari lo identificano e lo denunciano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lui guarda troppo intensamente la moglie dell'altro: scoppia la lite

MilanoToday è in caricamento