Cronaca

Ville, denaro contante e quote societarie: 5 milioni di euro sequestrati a evasori

Nei guai una famiglia lodigiana proprietaria di cinque aziende di autotrasporti: non avrebbero versato imposte per 8 milioni di euro

La guardia di finanza

Denaro contante, conti correnti, otto immobili e quote societarie di cinque diverse imprese, per un totale di quasi cinque milioni di euro. È quanto hanno sequestrato, a scopo preventivo, i militari della guardia di finanza di Lodi al termine dell’indagine «Bad Truck», delegata dalla Procura lodigiana in merito a un sistema di frode fiscale e riciclaggio promosso da un gruppo di aziende aziende operanti nel settore dei trasporti e gestite da un'unica famiglia.

Gli indagati, secondo gli investigatori, avevano creato alcune aziende «fantasma» col solo fine di produrre costi fittizi a favore di altre società del gruppo, in questo modo riducevano sensibilmente le risultanze contabili e gli utili da assogettare a tassazione. L’utilizzo delle fatture false e altri espedienti contabili avrebbero consentito alle aziende di indicare — in diversi anni — nelle dichiarazioni dei redditi costi inesistenti per circa 28 milioni di euro, con conseguente sottrazione di imposte per circa 8 milioni di euro.

Le somme illecitamente accumulate, secondo quanto emerso dalle immagini, sarebbero state ripulite attraverso l’utilizzo di un conto corrente intestato a un parente degli amministratori delle società: da qui anche l’ipotesi di riciclaggio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ville, denaro contante e quote societarie: 5 milioni di euro sequestrati a evasori

MilanoToday è in caricamento