rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Estorsione, in manette due cinesi denunciati dalla stessa comunità

Hanno intimato a un ristoratore di consegnare loro 30mila euro. Ma la vittima dell'estorsione li ha denunciati e sono stati arrestati. Vittima e aguzzini fanno parte della stessa comunità asiatica

Avevano chiesto 30mila euro di "pizzo", ma la vittima - il proprietario del ristorante cinese - li ha denunciati permettendo alla Squadra Mobile di Milano di arrestarli. Per la polizia si tratta di un risultato importante, perchè aguzzini e vittima fanno parte della stessa comunità: quella asiatica. Radicati a Milano, subiscono di frequente estorsioni da connazionali ma molto raramente le denunciano.


A finire in manette, ieri mattina, sono stati due cinesi regolari e incensurati. Si tratta del 33enne Yuyang Hong e del complice Zithi Hu, 42 anni, che e' stato rintracciato a Mariano Comense. Ai due è stata tesa una trappola, a Parco Sempione, dalla polizia e dalla vittima. Il ristoratore, infatti, aveva dato appuntamento ai due per consegnare il denaro. I poliziotti però sono intervenuti a bloccare Yuyang Hong non appena ha intascato una "bustarella" con 5mila euro in contanti. I due arrestati sono a loro volta complici di un altro cinese arrestato lo scorso 4 dicembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorsione, in manette due cinesi denunciati dalla stessa comunità

MilanoToday è in caricamento