Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Ecopass? Il database non è aggiornato, rischio di multe inutili

Il mensile Quattroruote pubblica un'indagine: a rischio multa le nuove auto che il sistema non conosce. La replica del Comune: "La Banca Dati Comunale di Ecopass é in continuo aggiornamento"

Il database del Comune non è aggiornato, non riconosce la presenza del filtro antiparticolato per alcuni modelli e questo potrebbe dar vita a una valanga di multe errate. E' il verdetto emesso dal mensile Quattrotuote che ha svolto un'indagine sui varchi di Milano. E sembrerebbe davvero così: i nuovi modelli di auto, euro 5 o addirittura euro 6, sarebbero multati perchè il sistema non li riconosce e non attribuisce loro la presenza del Fap - il filtro antiparticolato. I diesel con Fap, infatti, possono accedere al centro senza pagare il ticket: adesso che il divieto temporaneo è stato rimosso, per i proprietari si potrebbe aprire un'era di multe errate e di confusione.


Secondo l'indagine di Quattroruote, infatti, il database di Ecopass non viene aggiornato in tempo reale, ma con interventi una tantum. Il problema, sembra essere noto anche al direttore della Motorizzazione Civile di Milano, che al mensile confessa: "Io stesso ho dovuto mandare un fax al Comune per far correggere i dati di una vettura".


Ma nel pomeriggio è arrivata puntuale la replica - smentita del Comune, per voce del vicesindaco De Corato: "La Banca Dati Comunale di Ecopass é in continuo aggiornamento". Secondo quanto ha spiegato il vicesindaco, ad ogni primo ingresso al varco, il sistema procede a fare un'interrogazione al database della Motorizzazione Civile per verificare la classe Euro di appartenenza e registrarla nel proprio archivio. Non dovrebbero arrivare, dunque, le false multe a valanga.
Però, per evitare sanzioni ingiuste, anche il cittadino deve fare la sua parte. "Se i parametri tecnici del veicolo cambiano, ad esempio perché viene installato sul veicolo il GPL, il cittadino è tenuto a comunicare direttamente all'Ufficio Ecopass tale variazione - ha spiegato ancora De Corato -. Inoltre ogni inesattezza visualizzata sul sito di Ecopass (www.comune.milano.it/ecopass) relativa alle caratteristiche tecniche del proprio veicolo rispetto a quanto riportato sul libretto può essere corretta facendo richiesta all'Ufficio Ecopass"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecopass? Il database non è aggiornato, rischio di multe inutili

MilanoToday è in caricamento