Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

"Assassino", biglietto con una scritta intimidatoria fuori da casa del sindaco di Castano Primo

Il ritrovamento domenica mattina

Il sindaco di Castano Primo Carlo Pignatiello

"Assassino". Questa la scritta intimidatoria indirizzata a Carlo Pignatiello, sindaco di Castano Primo. Il biglietto redatto da qualcuno che al momento è rimasto anonimo è stato abbandonato nella notte fuori dalla porta di ingresso della villetta del primo cittadino e trovato dal sindaco di centrosinistra del comune milanese la mattina dopo. Accanto alla scritta un finocchio, a cui era legato il bigliettino. 

Un'insinuazione pesante che qualcuno ha recapitato direttamente "a domicilio" al sindaco che, sfogandosi sui social dopo l'accaduto, ha raccontato di aver vissuto una nottata insolita e travagliata. I cani che non smettevano di abbaiare e macchine che sfrecciavano vicino a casa sua. Il timore che i ladri stessero cercando di introdursi in casa e infine, al mattino, l'amara sospresa. 

"Un messaggio, una sola parola, contro di me, una parola infamante, assurda, fuori luogo. Inaccettabile" ha commentato il primo cittadino Pignatiello.

"Non si può sopportare tutto questo. Non si può entrare nell’intimità di una famiglia, durante la notte, intimorendo, distruggendo ogni tranquillità, mettendo in allarme una casa intera" ha aggiunto il sindaco che ha informato dell'accaduto le forze dell'ordine e sporto denuncia presso i carabinieri.

Nella mattinata di domenica sono stati tantissimi i messaggi di solidarietà e vicinanza indirizzati al primo cittadino. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Assassino", biglietto con una scritta intimidatoria fuori da casa del sindaco di Castano Primo

MilanoToday è in caricamento