rotate-mobile
Cronaca

Annegato nell'Adda a Ferragosto: è un 30enne residente a Milano

L'uomo, di Varese ma residente nel capoluogo lombardo, è annegato nelle acque del fiume Adda. Si trovava nel Parco della Bisarca per festeggiare il Ferragosto insieme alla compagna quando all'improvviso è scivolato

Il corpo di un trentenne è stato ritrovato a Rivolta d'Adda. A dare la notizia l'Eco di Bergamo. L'uomo, varesino ma residente a Milano, si trovava nel Parco della Bisarca per festeggiare il Ferragosto insieme alla compagna quando all'improvviso è scivolato nel fiume mentre stava giocando con il cane. Trascinato via rapidamente dalla corrente i bagnanti lo hanno visto e hanno chiamato subito il 118. Si sono attivati l'elicottero di Bergamo e i sommozzatori volontari di Treviglio che hanno scandagliato la zona fino a trovare il corpo incastrato tra le rocce.

La vittima è stata riportata a riva ma ormai non c'era più nulla da fare. La salma è stata composta nella camera mortuaria del cimitero di Rivolta d'Adda. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Crema, Cassano d'Adda e la polizia locale di Rivolta.


Il corpo del turista è rimasto sulla riva per quasi 5 ore prima che le forze dell'ordine stabilissero in quale tratto del fiume era stato trovato il cadavere e quindi a chi competessero i rilievi del caso. Una volta recuperato il corpo, in una zona ai confini fra le province di Milano, Cremona e Lodi, sono iniziati i dubbi. Alla fine, per risolvere la questione, gli agenti della polizia locale sono andati a controllare le cartografie dell' ufficio tecnico del Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Annegato nell'Adda a Ferragosto: è un 30enne residente a Milano

MilanoToday è in caricamento