Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Sul tetto del treno per andare da Milano in Svizzera: giovane migrante muore bruciato

L'incidente lunedì. Il treno era partito da Milano: proprio lì il giovane sarebbe salito sul tetto

I soccorsi nella stazione di Balerna - Frame da video Tio.ch

Cercava di andare in Svizzera. Cercava di farlo eludendo i controlli alla frontiera, per ricominciare lì la sua nuova vita. E invece, nel suo ennesimo viaggio della speranza, ha trovato la morte. 

Un giovane immigrato, con ogni probabilità africano ma ancora in fase di identificazione, è morto folgorato e carbonizzato lunedì sera sul treno che da Milano va a Bellinzona. 

Il dramma si è consumato verso le 19 nella stazione di Balerna - poco dopo il confine -, dove alcuni viaggiatori hanno segnalato la presenza di un corpo in fiamme sul tetto del treno, nello spazio tra due carrozze. 

Sul posto sono immediatamente intervenuti poliziotti, soccorritori delle ambulanze e vigili del fuoco, ma per il migrante non c’è stato nulla da fare. 

Secondo quanto finora ricostruito dalla polizia cantonale, è praticamente certo che la vittima stesse cercando di attraversare il confine evitando di essere controllato alla frontiera. 

Così sarebbe salito sul tetto del Tilo - il treno che collega la Lombardia col Ticino - nella stazione di Como o già alla partenza, a Milano Centrale. Poi, il contatto con i cavi dell’alta tensione ha originato l’incendio che non gli ha lasciato scampo. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sul tetto del treno per andare da Milano in Svizzera: giovane migrante muore bruciato

MilanoToday è in caricamento