rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

I voli di Ita che non possono atterrare a Linate per la nebbia

La criticità è emersa venerdì 22 ottobre quando otto voli in arrivo a Linate sono stati dirottati su Malpensa e Genova

I voli di Ita Airways non possono atterrare a Linate e Malpensa con la nebbia. Il motivo è uno solo: nonostante aerei e piloti siano autorizzati, la società che il 15 ottobre ha preso il posto di Alitalia può volare solo con condizioni di visibilità soddisfacente. È quanto prevedono le norme per le nuove compagnie aeree dettate dall’Icao, l’ente Onu per l’aviazione civile; regole poi recepite dall'Easa, l’agenzia europea per la sicurezza aerea e infine dall’Enac, Ente nazionale per l’aviazione civile.

Praticamente Ita può effettuare solo operazioni di "Categoria I" che prevedono l'avvicinamento strumentale di precisione e l’atterraggio con una visibilità generale "non inferiore a 800 metri o portata visiva della pista non inferiore a 550 metri".

La criticità è emersa nella mattinata di venerdì 22 ottobre quando otto voli di Ita diretti a Linate sono stati dirottati su altri aeroporti: sette su Malpensa, uno su Genova. A terra, tuttavia, non c'era nessuna forte criticità, anzi: i vettori di altre linee hanno continuato ad atterrare senza nessun problema ma, secondo le carte, la nebbia (debole) avrebbe ridotto la portata visiva al di sotto dei 550 metri e Ita non era autorizzata ad atterrare in tali condizioni.

Date le premesse (esperienza dei piloti e aerei in regola) nei prossimi giorni l'Enac potrebbe accelerare il percorso per far ottenere a Ita le autorizzazioni necessarie. Anche perché l'inverno è alle porte e la nebbia a Milano non è un fenomeno così raro, anzi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I voli di Ita che non possono atterrare a Linate per la nebbia

MilanoToday è in caricamento