rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Bovisasca / Via Cascina dei Prati

Omicidio in zona Bovisasca: si indaga per identificare la vittima, controlli nelle case Aler

In zona diversi pregiudicati e spacciatori

Si sta lavorando ancora a spron battuto per identificare il cadavere carbonizzato e fatto a pezzi trovato nella notte tra sabato e domenica in via Cascina dei Prati, zona Bovisasca.

Le forze dell'ordine erano intervenute per un incendio doloso. 

Potrebbe essere di un uomo, ma è molto difficile stabilirlo viste le condizioni dei tessuti.

Milano, trovato cadavere carbonizzato e decapitato (B&V Photographers)

Al momento del ritrovamento al cadavere mancavano la testa, parte delle braccia e delle gambe, amputate all'altezza delle ginocchia.

Le parti mancanti sono state trovate a poca distanza dal corpo, che giaceva a lato di un gabbiotto usato per la raccolta dei rifiuti condominiali e che solitamente è chiuso a chiave. Sul posto sono stati trovati anche una tanica nera e una bombola di gas, che non è esplosa e che i pompieri hanno spostato per precauzione. E' chiaro, quindi, l'intento di voler cancellare ogni traccia del corpo. Resta da capire chi sia la vittima e chi si sia liberato di lei in un spazio con viavai di persone. 

A pochi passi dall'avvenuto ritrovamento ci sono dei caseggiati Aler dove vivono oltre 300 famiglie. E' una zona considerata "a rischio", con molti appartamenti occupati da pregiudicati e pusher. I sotteranei dei palazzi, poi, sono spesso rifugio di sbandati. Sulla vicenda indaga il pm Paolo Storari.

AGGIORNAMENTO: un terzo uomo è stato arrestato in Francia

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio in zona Bovisasca: si indaga per identificare la vittima, controlli nelle case Aler

MilanoToday è in caricamento