Cronaca

E a Milano si espande il "pedibus": bimbi a scuola passeggiando (senza inquinare)

In cantiere sempre più zone con il servizio "Pedibus": nonni o genitori che accompagnano gli scolari - a piedi - su percorsi sicuri

Bambini accompagnati a scuola

Le idee per combattere l’inquinamento milanese sono sempre più numerose e particolari. Eppure alcune sorprendono per la loro semplicità. Dopo i mezzi pubblici, le biciclette, il bike sharing, ecco il progetto "pedibus", in cui l’unico mezzo di trasporto sono i propri piedi, per la precisione quelli dei bambini che devono tornare a casa da scuola ogni giorno.

L’iniziativa, già avviata in 20 scuole di Milano e presentata ora alla commissione educazione del Cdz 5, è complessa ma realizzabile: l’obiettivo è formare gruppi di riaccompagnamento, guidati da genitori o nonni a rotazione, su percorsi pedonali sicuri per i bimbi. Un bus a piedi. Appunto, un pedibus. Un modello di mobilità che risolverebbe diversi problemi, non ultimo l’ammasso di macchine davanti alle scuole nelle ore di uscita, insegnando ai bambini l’autonomia e il rispetto dell’ambiente. I

ll sito dei promotori spiega bene di cosa si tratta: “Il progetto propone la formazione di Pedibus, ovvero gruppi di bambini che stanno come su uno scuolabus, ma vanno a piedi. Genitori, nonni e volontari accolgono i bambini al capolinea e alle fermate lungo i tragitti e, insieme, raggiungono la scuola in sicurezza”. L’idea, rivolta soprattutto alle scuole primarie, richiede la collaborazione di istituzioni - soprattutto polizia locale -, insegnanti e famiglie (indicate come “l'unica concreta possiblità di una completa educazione alla mobilità in sicurezza”) disposti a creare il circolo virtuoso di “pedibus”.

Come? Analizzando i possibili percorsi, eliminando gli ostacoli e rendendosi disponibili. Per chi ama le due ruote c’è anche il “Bicibus”: mezzo diverso, principio identico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E a Milano si espande il "pedibus": bimbi a scuola passeggiando (senza inquinare)

MilanoToday è in caricamento