Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Prima caccia la figlia di casa, poi la pesta perché non vuol tornare

Protagonista una mamma di Vigevano, "coadiuvata" dal suo compagno: entrambi arrestati. La giovane - 20 giorni di prognosi - affidata ad una parente

Madre violenta

Prima ha cacciato di casa la figlia di 16 anni, poi l'ha rintracciata e l'ha anche picchiata, insieme al suo compagno. I due adulti sono stati arrestati a Vigevano al termine di un pomeriggio decisamente movimentato. L'assurdo episodio si è sviluppato tra martedì mattina e mercoledì pomeriggio.

Il rapporto tra la madre, R.A. di 41 anni, e la figlia 16enne è da tempo logorato. Le liti in casa non si contano più. Martedì 22 luglio, di mattina, il litigio è più forte del solito e la madre caccia di casa la figlia. Con lei il fidanzato, minorenne anche lui. Poi la mamma si pente e, mercoledì 23, telefona alla figlia per cercare di convincerla a tornare a casa. Riesce a farla venire nel suo negozio, a Vigevano. La ragazza si presenta accompagnata dal suo ragazzo e da una parente di questi.

Un nuovo litigio e poi la decisione della madre di riportare a casa la ragazza. Arrivata però, a destinazione, non vuole affatto scendere dall'auto. Così la donna chiede aiuto al suo compagno, il 51enne M.G.: "Tirala fuori dall'auto con le buone o con le cattive". E lui la afferra per i capelli, la trascina fuori e poi - insieme alla madre della ragazza - la riempie di calci e pugni.

Il ragazzo e la parente intervengono e consentono alla 16enne di divincolarsi e rifugiarsi di nuovo in auto; chiamano i carabinieri che sopraggiungono sul posto e rimettono ordine: accompagnano la giovane al pronto soccorso e pongono i due adulti agli arresti, lei nel carcere di Vigevano e lui in quello di Pavia in attesa della convalida del pm.

La ragazza viene dimessa dall'ospedale di Vigevano con una prognosi di 20 giorni: ha un trauma cranico e varie ferite agli arti. Il magistrato dispone per lei l'affido ad una parente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima caccia la figlia di casa, poi la pesta perché non vuol tornare

MilanoToday è in caricamento