rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca

Pistola a casa di un arrestato per prostituzione minorile: trovato il proprietario dell'arma

L'uomo si è giustificato asserendo di averla venduta anni fa senza però seguire l'iter prescritto

Si sarebbe voluto disfare di un'arma senza però seguire il regolare iter e l'avrebbe quindi ceduta, anni orsono, a un uomo finito poi nei guai con la giustizia. Ed è proprio seguendo le tracce di quella pistola, ritrovata a casa di un 58enne accusato di prostituzione minorile, che i carabinieri sono risaliti a quello che, dagli archivi, risultava il legittimo proprietario: B.E., 68enne pensionato di Vigevano, ora denunciato.

Tutto è iniziato quando gli stessi carabinieri, il 25 gennaio, si sono recati a casa di L.S., il 58enne, anche lui di Vigevano, per notificargli gli arresti domiciliari per prostituzione minorile aggravata. In camera da letto i militari hanno trovato l'arma, una calibro 6, con relativi proiettili. L.S., però, non aveva titolo per la detenzione. Il revolver gli è stato quindi sequestrato e lui è stato denunciato per la detenzione abusiva.

La successiva ricerca ha consentito di risalire a B.E., che aveva denunciato la pistola e poi ha affermato di averla ceduta anni fa al 58enne. B.E. è stato denunciato per omessa custodia e cessione di armi a privati non muniti di permesso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pistola a casa di un arrestato per prostituzione minorile: trovato il proprietario dell'arma

MilanoToday è in caricamento