Folle violenza in Centrale: uomo accoltellato e donna picchiata, aggressore in fuga

La violenza è esplosa all'1 della notte tra giovedì e venerdì. L'aggressore è fuggito

Notte di sangue quella tra giovedì e venerdì in via Giovanni Battista Sammartini, la strada che scorre dietro la stazione centrale di Milano e i cui giardinetti e marciapiedi diventano spesso rifugio per sbandati e senzatetto. 

La violenza, stando a quanto finora ricostruito, è esplosa pochi minuti prima dell'1. A farne le spese sono stati un ragazzo di 23 anni, cittadino marocchino, e una donna di 27, lei tunisina. Il 23enne è stato colpito con due coltellate al torace e all'addome, mentre lei sarebbe stata ferita con alcuni colpi all'addome. I due sono stati soccorsi dal 118 e poi accompagnati in ospedale: lui è stato ricoverato al Niguarda proprio per i fendenti, mentre lei è finita al Fatebenefratelli. Le condizioni più preoccupanti sono quelle del giovane, anche se fortunatamente le coltellate non dovrebbero essere andate troppo in profondità e non dovrebbe essere in pericolo di vita. 

I due sono già stati ascoltati dai carabinieri, ora al lavoro per ricostruire l'accaduto. I ragazzi hanno spiegato che ad aggredirli - per motivi ancora non chiari - sarebbe stata una terza persona, poi fuggita prima dell'arrivo dei soccorritori e dei militari. Le indagini continuano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Fontana: "Milano rimane zona rossa. Governo vuole mantenerla fino al 3 dicembre"

Torna su
MilanoToday è in caricamento