menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Milano, prende a calci e pugni i poliziotti per evitare il controllo: pusher finisce in manette

Nel tentativo di fuggire ha colpito ripetutamente gli agenti, che alla fine lo hanno fermato

Ha preso a calci e pugni i poliziotti della Squadra Mobile che volevano controllarlo ma gli è finita male. Il cittadino, un ecuadoregno di 26 anni, è stato arrestato dagli stessi agenti anche perché trovato con droga addosso e in casa. 

L'episodio è avvenuto venerdì ma la notizia è stata diffusa solo lunedì 30 novembre. La polizia era impegnata in un servizio antispaccio all'interno dei giardinetti di Piazzale Insubria in zona Monforte Vittoria. Dopo aver monitorato i movimenti del sospetto, gli agenti hanno deciso di fermarlo e sottoporlo a controllo in via Pistrucci. 

Pusher aggredisce i poliziotti

Alla vista dei poliziotti, il 26enne ha reagito con violenza. Nel tentativo di darsi alla fuga ha colpito ripetutamente con calci e pugni gli agenti, che alla fine lo hanno immobilizzato non senza difficoltà. 

È stato trovato con una dose di cocaina e alcuni grammi marijuana. La perquisizione è stata estesa all'abitazione del ragazzo. In casa nascondeva 33 pezzi di hashish pronti per la vendita per un peso di circa 60 grammi, altri 10 grammi di marijuana e 9 dosi di cocaina per circa 4 grammi di peso. Per il sudamericano si sono aperte le porte del carcere.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento