rotate-mobile
Cronaca Calvairate / Piazzale Ferdinando Martini

Spacciatore faceva estorsione e firmava le ricevute, arrestato

Nella ricevuto scriveva così: "Oggi ricevo dalla madre di C.R. 200 euro più 200 euro a saldo del debito di droga per il quale l'ho accoltellato"

Si era già fatto un anno per tentato omicidio - reato che era diventato lesioni gravissime – ora dovrà tornare in cella per estorsione. E' stato arrestato dagli agenti del commissariato Monforte Vittoria un italiano, Cristian T., di 32 anni. 

L'uomo nel giugno del 2011 aveva accoltellato un 25enne, C. R., in piazzale Martini a Milano, dopo una rissa per un debito di droga. Per quel episodio era stato condannato ad un anno di carcere.

Una volta fuori, il pregiudicato ha pensato bene di cominciare un'attività di estorsione ai danni della famiglia del 25enne che aveva un debito nei suoi confronti di 1.750 euro. Durante una perquisizione presso la sua abitazione gli agenti hanno ritrovato una prova schiacciante dell'estorsione (mai denunciata), su un fogliettino aveva scritto: "Oggi ricevo dalla madre di C.R. 200 euro più 200 euro a saldo del debito di droga per il quale l'ho accoltellato".

Inevitabile, è scattato l'arresto. Insieme a lui sono stati fermati anche due suoi complici. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciatore faceva estorsione e firmava le ricevute, arrestato

MilanoToday è in caricamento