Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Spaccio internazionale di droga passava per Milano: tra gli arrestati anche un attore di 'Gomorra'

25 persone sono state fermate nell'ambito dell'operazione 'Ossessione' della Guardia di finanza

Accusate di traffico internazionale di stupefacenti con le aggravanti della modalità mafiosa e della detenzione d'armi, 25 persone sono indagate dalla guardia di finanza nell'ambito dell'operazione 'Ossessione'. Al centro delle indagini,  coordinate dalla procura della Repubblica di Catanzaro - Direzione distrettuale antimafia, un'organizzazione tra le cui fila compaiono alcuni 'ndranghetisti. Tra gli arrestati anche Carlo Cuccia, 39enne residente a Tradate, che ha avuto una parte nella serie Tv 'Gomorra'.

Come funzionava il traffico

L'operazione - messa a segno dalla guardia di finanza di Catanzaro, in collaborazione con lo Scico di Roma, e coordinata dalla procura
della Repubblica di Catanzaro - ha sgominato i vertici del sodalizio che acquistava cocaina in Colombia, Venezuela, Repubblica Domenicana e Olanda attraverso canali diretti di approvvigionamento.

Le indagini, coordinate dal procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri, e dal sostituto procuratore Annamaria Frustaci, hanno consentito di smantellare un'organizzazione molto complessa, tra le cui fila compaiono esponenti di spicco della famiglia di 'ndrangheta Mancuso, che dall'area geografica dei comuni di Limbadi e Nicotera ha esteso forti interessi delinquenziali nell'hinterland milanese. 

La prospettiva imprenditoriale

Dalle indagini svolte dalla guardia di finanza è stato evidenziato che l'organizzazione, seguendo "un'ottica prettamente imprenditoriale, in attesa dell'arrivo delle partite di cocaina dal  Sudamerica, con lo scopo di massimizzare il profitto, intesseva  rapporti d'affari con un personaggio marocchino residente a Milano, in diretto contatto con i principali cartelli maghrebini, per l'importazione di massicce quantità di hashish". Il nome 'Ossessione' attribuito all'inchiesta nasce dal fatto che i principali indagati erano costantemente assillati dal pensiero di essere monitorati dalle forze dell'ordine.

Legami tra 'ndrangheta e cartelli mondiali

Per la procura della Repubblica di Catanzaro - Direzione distrettuale antimafia, la "spiccata transnazionalità  dell'organizzazione, che evidenzia nuovamente l'indissolubilità del trait d'union tra la criminalità organizzata calabrese e i 'cartelli'  mondiali della droga ed una capillare diffusione sul territorio nazionale, fanno sì che la consorteria criminale operi come una vera e propria multinazionale del narcotraffico, curando l'acquisto  'all'ingrosso', a prezzi assolutamente concorrenziali, della droga, direttamente dai produttori, per poi smistarla in territorio calabro e lombardo tramite una fitta rete di accoliti".

Dalle indagini è inoltre emerso come "i vibonesi siano in affari anche con esponenti legati al clan dei Mazzaferro di Gioiosa Ionica (Reggio  Calabria), da anni trapiantati nel milanese e nel comasco, in grado di smistare importanti quantità di narcotico in Lombardia".

I nomi degli arrestati in Lombardia

Tra i malviventi finiti in manette molti residenti in Lombardia e a Milano: Gennaro Papaianni, di Vibo Valentia, residente a Milano; Elisabeta Kotja, albanese con residenza a Sesto San Giovanni; Giuseppe Accursio, originario di Licata (Ag) e residente a Mariano Comense; Daniele Bosco residente a Varese; Vito Jordan Bosco di Varese; Giuseppe Campisi residente a Milano; Gianfranco Carugo di Cerro Maggiore; Carlo Cuccia, di Tradate (Va); Gina Alessandra Forgione, venezuelana con domicilio a Milano; Giorgio Mariani di Genga (An), residente a Milano; Luigi Mendolocchio, di Milano; Ivo Menotta, di Tradate (Va); Salvatore Papandrea, di Taurianova (Rc), residente a Milano; Safine Abderrahim del Marocco, residente a Monza; Francesco Scaglione, palermitano residente a Milano; Giovanni Stilo di Nicotera (Vv), residente a Meda.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio internazionale di droga passava per Milano: tra gli arrestati anche un attore di 'Gomorra'

MilanoToday è in caricamento